2

Yogurt, sicuri di conoscerlo?

Lo yogurt è un alimento sano e versatile: a colazione garantisce il giusto apporto di energia, consumato a fine pasto favorisce il processo digestivo, mangiato all’ora dello spuntino allontana il senso di fame e rafforza la flora intestinale. Sarà per questo che molti italiani lo preferiscono, sostituendolo addirittura al cioccolato. Da qualche anno, infatti, il consumo di yogurt in Italia è in aumento e tutto ciò va di pari passo con la moltiplicazione dell’offerta. Nel banco frigo dei nostri supermercati, la scelta è davvero molto vasta: magro, intero, con latte di capra, di soia, di mandorle, colato e senza lattosio. Tra gli scaffali straripanti di marche, scegliere quello giusto non è semplice. Ne esistono di diversi tipi e non tutti sono così salutari. Per orientarci meglio, ecco una piccola guida per riconoscere quello autentico.

Rischio imitazioni: cos’è esattamente lo yogurt? Tendiamo a considerare yogurt una vasta gamma di prodotti. Nel banco frigo, assieme a quello “vero” si trovano anche tante preparazioni che si allontanano dalla ricetta originale. Forse non tutti sanno che lo yogurt si produce dalla fermentazione del latte, risultando più digeribile grazie alla presenza di due batteri: il lactobacillus bulgaricus e lo streptoccucs thermofilus. Si tratta di batteri sì, ma alleati del nostro intestino. Fino alla scadenza non devono essere in quantità inferiore ai 10 miliardi per grammo. Se il loro numero diminuisce o se vengono utilizzati altri fermenti lattici, la definizione di yogurt è impropria e sarebbe più opportuno parlare di latte fermentato. Non è sufficiente che compaia la dicitura generica “probiotico”, ma deve essere indicata la presenza di questi due fermenti lattici vivi, basilari nella formazione dello yogurt vero e proprio. Lo yogurt è un’eccellenza nostrana: vale la pena, perciò, affidarsi alla qualità tutta italiana del nostro latte. Grazie alla lunga esperienza e alla continua innovazione, aziende “storiche” come la Cooperativa Latteria Vipiteno, garantiscono da sempre un prodotto naturale e di alta qualità. Latte intero giornalmente prelevato dai masi dei contadini soci che non distano più di 30 km dalla Latteria: il motivo di successo della produzione altoatesina risiede nelle dimensioni familiari dell’azienda che rende concretizzabile il famigerato chilometro zero.

Quali sono gli ingredienti a cui fare attenzione? Lo yogurt è un alimento salutare per definizione. Dobbiamo stare attenti agli zuccheri aggiunti come frutta, edulcoranti e additivi. Ogni giorno tendiamo a consumare zucchero in quantità eccessiva. Meglio scegliere quello senza zuccheri aggiunti (il latte già di per sé ne ha un suo quantitativo). Il consiglio è leggere bene l’etichetta evitando di acquistare prodotti dove nella lista degli ingredienti compare anche fruttosio, sciroppo di glucosio, destrosio, ecc. I preferiti sono gli yogurt alla frutta. Il problema è che questi prodotti sono ricchi di zuccheri e aromi e contengono meno fermenti lattici. Per di più, molto spesso si tratta di “preparazioni alla frutta” e del frutto originario vi è, in realtà, una percentuale molto bassa. Per avere la certezza che ciò che stiamo acquistando è yogurt “autentico”, la lista ingredienti deve essere molto breve. Meno ingredienti leggiamo e più ciò che stiamo comprando si avvicina alla ricetta tradizionale. Viceversa, più ingredienti ci sono e più ce ne allontaniamo, rischiando di acquistare prodotti commerciali, costruiti e impacchettati allo scopo di farci raggiungere una combinazione di dolce, grasso e salato che crea dipendenza a discapito della salute. Distanze brevi, materie prime freschissime e totale assenza di conservanti, esaltatori di sapidità, aromi e coloranti artificiali: ecco il segreto della ricetta altoatesina dello yogurt Vipiteno.

La nuova frontiera: lo yogurt gelato. Da qualche anno, la versione gelato sta spopolando sui social… e non solo. Si tratta di un dessert che somiglia molto al gelato, ma si presenta come un’alternativa più “sana” e meno calorica. A differenza di quest’ultimo, ha un minore contenuto di grassi poiché viene fatto con la panna e per la sua realizzazione si usa yogurt magro e latte scremato. Paragonabile al gelato tradizionale è, invece, il contenuto di zucchero. La sua consistenza cremosa gli viene conferita grazie ad un alto contenuto di aria: si tratta di una preparazione simile a quella usata per il “gelato-morbido”. Lo yogurt gelato de’ La Yogurteria viene guarnito con salse, granelle, frutta fresca e biscotti sbriciolati… genuinità e leggerezza per tutti i gusti. Il nostro prodotto è una valida alternativa per chiunque desideri un dessert gustoso, genuino e poco calorico. Da assaggiare nei formati piccolo, medio, grande e maxi, o nelle deliziose e croccanti cialde o brioche siciliane dal gusto delicato.

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri la tua yogurteria