PANCAKES: I SEGRETI E GLI ERRORI DA EVITARE

I pancakes sono delle frittelle deliziose, tipiche dell’american breakfast. Mangiati ormai in tutto il mondo sia da adulti che bambini, sono entrati a far parte a tutti gli effetti della nostra quotidianità culinaria.

I pancakes sono stati rivisitati, aggiornati e rifatti talmente tanto, da rendere quasi impossibile riuscire a ritrovarne la ricetta originale.

Infatti, alla fine della lettura, vi segnaleremo dei piccoli accorgimenti da tenere presente per realizzare dei pancakes perfetti!

Ma prima di tutto è fondamentale chiarire alcuni punti.

Sapete che si commettono parecchi errori (facilmente evitabili) prima di riuscire ad ottenere il pancake perfetto?

Ecco, questo accade perché la maggior parte dei consumatori di pancakes, ritiene che sia facile prepararli tanto quanto è facile mangiarli! 😝

Ma non è assolutamente vero, ed è per questo motivo che adesso vi parleremo degli errori più comuni che dovrete assolutamente evitare.

ERRORI DA EVITARE NELLA PREPARAZIONE DEI PANCAKES

1. PREPARATI PRONTI

Diversi anni fa, il composto per realizzare i pancakes era molto difficile da trovare nei soliti negozi di alimentari. Oggi, invece, basta andare al supermercato sotto casa, per trovarne un’infinità. Tutti contengono farina, lievito, conservanti, oli vegetali, a cui è necessario solamente aggiungere le uova. Ecco, chi sceglie questa scorciatoia, compie il primo errore e forse quello più grave!

Molto meglio realizzare la miscela a casa, con prodotti freschi, di sicura provenienza e ad un prezzo giusto!

2. NON FAR RIPOSARE LA PASTELLA

Una volta appurato che, se vi viene una voglia irrefrenabile di pancakes, dovete prepararli senza utilizzare i preparati pronti, veniamo alla miscela.

Diciamo che, una volta preparata la pastella, è fondamentale lasciarla riposare dai 5 ai 30 minuti. Può essere noioso, ma in realtà durante il mescolamento della pastella si attiva il glutine, nemico dei pancakes. Pertanto, il tempo di attesa servirà per diminuire la presenza del glutine e far riassorbire il liquido, così da ottenere dei pancakes più morbidi e consistenti.

3. QUALE PADELLA UTILIZZARE?

Ecco, la scelta della padella è importantissima per garantire la buona riuscita dei pancakes. Ma non ci sono molte alternative, anzi c’è solo una possibilità di scelta, ovvero la padella antiaderente, meglio se ampia.

Bisogna mettere la padella sul fuoco con fiamma media, una volta raggiunta la temperatura giusta, versate 2-3 cucchiai di pastella che andranno a formare un disco e attendete un paio di minuti prima di girarlo e far cuocere l’altro lato.

Se siete alle prime armi, non scoraggiatevi se i primi pancakes verranno bruttini o addirittura bruciati.. la pazienza è la virtù dei forti! 😊

 4. COME E QUANDO GIRARE I PANCAKES?

Ormai avete preparato (si spera bene 😊) la pastella, quindi perché rischiare tutto durante la cottura?

Se volete ottenere belle e soffici frittelle, per girarle dovrete utilizzare una spatola piatta ed effettuare un rapido movimento del polso, così che la frittella torni nella stessa posizione e si possa cuocere in modo perfetto anche dall’altro lato.

Dopodiché, fermatevi! I pancakes devono essere girati solo una volta, altrimenti si sgonfieranno come un palloncino!

Una credenza comune vuole che i pancakes vadano girati, una volta apparse le bollicine. Sbagliato.. prima di girarli, le bollicine dovranno scoppiare!

 

Una volta scoperti gli errori da evitare assolutamente, vogliamo svelarvi dei piccoli segreti che sicuramente vi aiuteranno nella preparazione dei pancakes:

1. C’E’ CHI USA IL BICARBONATO E CHI IL LIEVITO. PERCHE’ SCEGLIERE?

Vi consigliamo di utilizzarli entrambi, così da ottenere pancakes soffici e ben lievitati.

2. LATTICELLO O NON LATTICELLO?

È il prodotto che li rende leggermente aciduli ma è difficile da reperire in Italia, per questo vi suggeriamo di sostituirlo banalmente con il latte, oppure con una miscela composta da latte, yogurt e qualche goccia di limone.

3. MAI MESCOLARE TROPPO IL COMPOSTO DEI PANCAKES.

Questo terzo punto è a metà strada tra un errore molto comune e un piccolo consiglio da seguire. Infatti, mai come in questa ricetta, la presenza di piccoli grumi all’interno dell’impasto è auspicabile, perché mescolando troppo il composto si libererebbe il glutine che renderebbe gommosi i nostri amati pancakes.

4. MAI GIOCARE D’ANTICIPO.

Sembrerà superfluo, ma i pancakes vanno preparati e mangiati al momento, insomma per citare qualcuno.. cotti e mangiati!

 

Ebbene sì, sembrano delle innocue frittelle, eppure dietro la preparazione dei pancakes, si celano numerose insidie. Quindi, adesso potete scegliere di fare un po’ di caos in cucina e sbizzarrirvi nella preparazione del pancake perfetto…

Oppure potete scegliere di mangiare il pancake più buono al mondo venendo da La Yogurteria! 😝

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.